DOPO DI NOI

 Gli interventi a sostegno delle persone con disabilità devono avvenire all’interno di un’unitarietà di presa in carico, che garantisca l’erogazione di servizi strutturati e duraturi nel tempo, che assicurino la realizzazione di un progetto individuale capace di garantire una dignitosa qualità della vita. 

La Legge 112/16 (Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare) ha tracciato un nuovo percorso per affrontare il tema del “Dopo di Noi”, tema fonte di tante preoccupazioni per le famiglie ed ha puntato molto su azioni propedeutiche di facilitazione al progressivo distacco dai familiari. 


Si tratta di un percorso operativo in divenire, che inizia con un affiancamento e sostegno da subito alla famiglia, un accompagnamento all’inclusione sociale, scolastica e lavorativa, con opportunità molto ampie, articolate e diversificate, per raggiungere l’obiettivo di una vita dignitosa e indipendente dal nucleo d’origine. 


Pertanto l’idea progettuale sperimentale dell’AGEDI ha come obiettivo principale lo sviluppo di percorsi programmati, per favorire un distacco graduale dal nucleo familiare ed un accompagnamento al DOPO DI NOI. Per garantire questo obiettivo è necessario sviluppare le autonomie nel singolo individuo. L’intervento pensato per questo progetto presuppone la strutturazione di “laboratori di autonomia”, che riproducano momenti di vita quotidiana, partecipazione a eventi sul territorio, ad attività che favoriscano la socializzazione e lo sviluppo di capacità al di fuori della famiglia. 


E’ previsto un intervento di sostegno alle famiglie proponendo incontri di gruppo con i genitori e i fratelli/sorelle. L’obiettivo è quello di supportare ed accompagnare le famiglie nell’affrontare il tema della separazione dal proprio famigliare.